Formazione interaziendale della durata di 3 + 3 ore in collegamento remoto.

OBIETTIVI
Fornire ai partecipanti strumenti per riconoscere e controllare le emozioni che possono influire sul loro stato d’animo e quello dei loro collaboratori all’interno di un’organizzazione. Le emozioni, come è quotidianamente dimostrato dalle nostre scelte, decisioni, stati d’animo e comportamenti, sono fondamentali per motivare i nostri sforzi verso i nostri obiettivi. E’ quindi impossibile motivare noi stessi e gli altri senza riconoscere il ruolo fondamentale delle emozioni ed empatizzare con quelle degli altri.

OPPORTUNITÀ

Intelligenza intrapersonale (emotiva)
Tolleranza allo stress
Persuasione

 

ARGOMENTI

Principi della intelligenza emotiva

  • Fisiologia delle emozioni
  • Funzione biologica delle emozioni come fattori di preparazione ad una certa azione.

Consapevolezza: riconoscimento delle emozioni

  • Consapevolezza per contagiare e suscitare le emozioni volute
  • Riconoscimento delle proprie emozioni, della loro funzione e della propria motivazione.

Gestione di sé: lavoro sulle emozioni

  • Capacità di motivare se stessi e di perseguire risultati nonostante gli insuccessi e le frustrazioni.

Empatia: riconoscimento delle reazioni al cambiamento

  • Riconoscimento degli stati d’animo degli interlocutori.

Gestione del cambiamento: azioni manageriali

  • Utilizzo delle emozioni per reindirizzare le azioni aziendalmente opportune, appropriate alla situazione ed agli obiettivi prefissati
  • per trovare la giusta motivazione
  • Il “contagio emotivo”all’interno di un gruppo.

Gestione dello stress

  • Riconoscimento dei segnali di stress al loro apparire
  • Tecniche pratiche applicate alla gestione dello stress.

 

METODOLOGIA D’INTERVENTO
La prima mezza giornata è dedicata alla riflessione sulle funzioni delle emozioni e sui meccanismi di comportamento e al riconoscimento della proprie leve motivazionali.
La seconda mezza giornata è centrata sullo sviluppo di tecniche di rilassamento per gestire i momenti operativi quotidiani più critici.
Esercitazioni, giochi e simulazioni permetteranno ai partecipanti di fare esperienza concreta del modello teorico.

 

NOTE AGGIUNTIVE
Il programma fa riferimento non solo ai lavori di Goleman, ma soprattutto agli ultimi sviluppi di John Kabat-Zinn sulla “mindfulness” e sulla gestione dello stress.

 

INVESTIMENTO E PRENOTAZIONE

 

 

Prodotti correlati