Castaway Surviving Team Building

E' l’alba del giorno dopo del vostro naufragio. Intorno a voi solo pochi materiali di fortuna recuperati con non poca difficoltà. Vi trovate su una spiaggia deserta, in Italia, anche se con caratteristiche del tutto simili all’isola di Monuriki scenario del famoso film di Robert Zemeckis con Tom Hanks. Prima di oggi, mai vi sareste immaginati insieme al vostro gruppo di lavoro di dovervi confrontare anche su come sopravvivere ad una situazione come questa. Quali sarebbero le prime mosse? In che modo vi organizzereste? Quali priorità privilegereste? Le richieste d’aiuto? La ricerca del cibo? La costruzione di rifugi e di strumenti di fortuna? L’accensione del fuoco? La realizzazione di zattere di fortuna?

Tutto questo è CAST AWAY Surviving, un team building basato sul colossal di qualche anno fa, rielaborato (ma al tempo stesso totalmente personalizzabile) in base alle esigenze aziendali e ambientali.

Un’attività innanzitutto divertente ancorché studiata per sviluppare lo spirito di gruppo, la collaborazione e la propensione a superare gli ostacoli con creatività e coraggio, al fine di instaurare quel forte legame che ogni situazione avventurosa vissuta insieme riesce a creare.

Ovvero: ADATTARSI, IMPROVVISARE, RISOLVERE PROBLEMI E RAGGIUNGERE UN OBIETTIVO FINALE.

… con questa attività siamo riusciti ad apprendere dei princìpi di sopravvivenza reali – metaforicamente affiancati a quelli aziendali – in modo divertente e intuitivo. Princìpi che diversamente avremmo dovuto teorizzare e semplicemente sviscerare in aula. L’obiettivo che avevamo programmato di raggiungere attraverso il team building CASTAWAY SURVIVING era riflettere sulla capacità di far tesoro delle risorse a nostra disposizione per raggiungere i target qualitativi imposti dai pilastri della nostra strategia aziendale. Obiettivo direi pienamente raggiunto con un finale corale di grande effetto… Francesco – WKI

Lo scopo finale di CAST AWAY Surviving è infatti quello di ripartire dalla spiaggia, tutti insieme, a bordo di alcune zattere legate tra loro. Per far questo, come nella vita aziendale, è necessario: pianificare azioni, stabilire ruoli e scegliere una strategia da condividere, per poi iniziare immediatamente ad agire in tempi contingentati.
In compagnia di “Wilson”, la celebre palla da volley che tenne compagnia al protagonista del film, sarete chiamati a superare piccoli e grandi ostacoli inusuali per chi è abituato alla vita di oggi che richiedono soluzioni originali e “out of the box”.

>> Svolgimento

Il gruppo di immaginari naufraghi, dovrà suddividersi in piccoli team, inventare il nome della propria piccola comunità e nominare un team leader che farà da riferimento durante le attività.

Terminata questa prima fase ogni team dovrà conquistarsi il materiale necessario per superare le prove mentre un’altra parte dei team inizierà la progettazione della propria zattera.

Le prove che i team dovranno superare sono di vario tipo, da scegliersi in base alle condizioni meteorologiche e climatiche della zona prescelta, alle caratteristiche tecniche del territorio individuato per lo svolgimento, nonché alle esigenze ed alle preferenze espresse in fase di briefing.

>> Conclusione dell’attività

Una volta superate le prove che permettono ad ogni squadra di accaparrarsi materiali utili alla realizzazione della loro zattera, ai team verranno assegnati dei punteggi in base al galleggiamento ed alla stabilità del mezzo, che andranno a sommarsi ai riconoscimenti ottenuti durante i test iniziali e all’espressione del lavoro in team.

Ottenuta una classifica generale, le zattere verranno unite tra loro per permettere a tutto il gruppo di naufraghi (o ad un team rappresentativo di ogni squadra), di lasciare l’isola effettuando un percorso in mare (con tutte le protezioni del caso).

Un debriefing finale in stile “lesson-learned” concluderà l’attività.

CASTAWAY SURVIVING è il Team Building di Avventura Outdoor di Eventi Aziendali MiLANO pensata per far comprendere l'importanza del saper sfruttare le risorse disponibili (anche) in azienda. Una attività di tipo avventuroso totalmente personalizzabile su esigenze aziendali della durata variabile da tre ore a 6 ore (o anche più se richiesto). Una divertente avventura di sopravvivenza a squadre che guida i partecipanti a riflettere sull'importanza dell'orientamento a fare, come si dice in gergo, "di necessità virtù".


In dettaglio

Componenti

Coesione & Cooperazione
100%
Fiducia & Motivazione
79%
Creatività & Problem Solving
90%
Comunicazione e Feedback
30%

Orientamento

80% Team Working - 20% Leadership
80%
60% Soft Experience - 40% Adrenalina
10%
50% Formazione - 50% Divertimento
30%
50% Risultato Corale - 50% Competizione
80%

Specifiche tecniche

Italiano e Inglese

Numero partecipanti min 10 / max 200 e oltre

Outdoor

Tutti i materiali per lo svolgimento del team building vengono da noi forniti anche in base alla località di realizzazione. E' consigliabile la partenza al mattino presto.

Post suggeriti
JumpOVER the Digital Transformation Team Building