LEGO InterACTION – Il Team Building più “costruttivo”

The LEGO Team Building Machine

LEGO InterACTION

L EGO InterACTION è una straordinaria attività di team working in grado di generare metafore aziendali per ricreare, in modo”costruttivo”, divertente e spensierato le consuetudini di lavoro tipiche di ogni organizzazione. Una potentissima “cartina tornasole” capace di far emergere spontaneamente gran parte delle abitudini che, nel bene e nel male, sono radicate nelle organizzazioni. Le metafore aziendali generate da Lego InterACTION offrono spunti preziosi che, grazie a una fase di debriefing guidata, permettono di far scaturire dai partecipanti delle proposte evolutive spontanee/concrete.

… Dell’attività LEGO abbiamo apprezzato la straordinaria capacità di riflettere, in chiave divertente e ironica, le consuetudini aziendali più radicate, potendole vedere da un punto di vista esterno. Nella fase finale di de briefing, insieme al formatore di E-A-MiLANO, siamo riusciti a stabilire infatti almeno 4 buoni propositi da mettere in atto da domattina e 4 cose da smettere di fare … Federica – VeniceCOM

La finalità di questo sistema formativo è dunque fornire ai partecipanti sia a livello individuale sia di gruppo, la consapevolezza sui fattori chiave di successo di una squadra a livello di team. Con LegoInterACTION si vogliono far emergere le situazioni classiche nella gestione del team:
> visione comune e lavoro interfunzionale
> regole di comportamento del team
> qualità della comunicazione nel team e tra funzioni.
> migliorarie nei flussi di informazione
> sviluppare/migliorare il Problem solving
> incrementare le performance verso il cliente interno ed esterno.

PERCHE’ GIOCARE A UN GIOCO SERIO?
> Per analizzare la realtà di tutti i giorni da un diverso punto di vista
> Per scambiare idee/esperienze con i colleghi
> Per ipotizzare soluzioni agli ostacoli di comunicazione
Il gioco infatti riproduce – accelerandola – la dinamica del team e la normale operatività L’apprendimento è centrato non su modelli teorici, ma:
> sull’esperienza dei partecipanti e la loro realtà quotidiana
> sulla discussione tra i gruppi e in plenaria
Punta ad una salto di qualità nell’integrazione del team.

OBIETTIVI
LegoInterACTION, per la sua“costruttività”, permette di sviluppare:
> Consapevolezza dell’esistenza di precise regole di funzionamento del team eccellente.
> Cognizione della necessità di integrare obiettivi funzionali / di team in una visione complessiva e aziendale.
> Visione operativa di tutte le opportunità che possono essere sviluppate per aumentare il livello di soddisfazione dei clienti interni ed esterni e la loro fidelizzazione.
In tal senso riteniamo abbiano grandissima importanza oltre alla fase di team building vero e proprio, una auspicabile introduzione del management dell’azienda e il momento di de-briefing. Questa fase rappresenta infatti il momento-chiave nel processo che si conclude con un piano d’azione in cui si chiede esplicito impegno da parte del team, in modo che l’evento non rimanga un fatto a sé.

SVOLGIMENTO
L’antefatto parla di una azienda che ha ricevuto una importante commessa per la realizzazione di macchinari non ben specificati. La casa madre incarica le sue unità periferiche della produzione dei macchinari, fornendo loro i componenti e un primo set di istruzioni che, come spesso avviene nella realtà, è mancante di alcune informazioni indispensabili per poter portare a termine l’opera.
Molte delle informazioni necessarie pervengono ad alcune unità produttive e altre no… E qui inizia il game!
Gruppi di 5/10 persone l’uno che rappresentano le unità produttive vengono incaricate di realizzare il macchinario…
Un rappresentante per gruppo riceve istruzioni iniziali (che si sveleranno parziali) su ciò che deve essere fatto, essendo leggermente diverse tra loro.
Come nella quotidianità, i gruppi spesso non condividono le istruzioni. Da subito la logica è di competizione non di collaborazione
Da ogni kit di montaggio vengono tolti alcuni pezzi che vengono dati ad altri gruppi.

Nonostante a tutti manchi qualcosa, iniziano a negoziare in modo conflittuale
Durante la costruzione i docenti osservano le dinamiche tipiche, chi prende la leadership, se discutono collegialmente perdendo di vista tempi ed operatività, se si assegnano compiti, …
A scadenze regolari vengono rilasciate istruzioni più dettagliate.
Allo scadere del tempo un team avrà completato in modo migliore la costruzione, ma non necessariamente risulterà il gruppo migliore …

Nella fase di de-briefing finale verranno condivisi i comportamenti efficaci e non, sia quelli compresi spontaneamente dai gruppi sia quelli osservati dai docenti
Viene poi chiesta una trasposizione nella realtà, individuando cosa oggi funziona e cosa deve essere migliorato nel team working quotidiano.
Tutto questo per ricavare un piano d’azione per migliorare le aree di debolezza a partire sin dal giorno successivo!

CHI VINCE?
Il traguardo che ci siamo posti è quello di creare delle connessioni tra le persone ed il loro mondo operativo, osservando i comportamenti e le dinamiche, sia interne sia esterne.
LegoInterACTION innesca un processo di consapevolezza che agisce come catalizzatore per la realizzazione di un efficiente ed efficace sistema di comunicazione interpersonale.
Delle diverse versioni di Lego team building in commercio, Lego InterACTION è quella che risulta più efficace nell’ottenimento di risultati di engagement dei partecipanti.

FASI DI LAVORO
Introduzione
> Brief iniziale
> Svolgimento team working
> Conclusione
De Briefing
> Cosa abbiamo imparato
> Cosa abbiamo osservato
> Cosa potremmo migliorare
Team Working
> FASE I – Individuazione delle azioni concrete
> FASE II – Condivisione e priorità
> FASE III – Manifesto aziendale: selezione e azioni

In dettaglio

Componenti

Coesione & Cooperazione
100%
Fiducia & Motivazione
80%
Creatività & Problem Solving
100%
Comunicazione e Feedback
60%

Orientamento

60% Team Working - 40% Leadership
60%
80% Soft Experience - 20% Adrenalina
80%
60% Formazione - 40% Divertimento
60%
80% Risultato Corale - 20% Competizione
80%

Specifiche tecniche

Italiano e Inglese

Numero partecipanti min 20 / max 300 e oltre

Indoor

Allestimento con tavoli e sedie per ogni Team, lavagna a fogli mobili

Post suggeriti